CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

Diverbity fornisce prestazioni per ogni parte contraente (di seguito denominata anche „Committente“) esclusivamente sulla base di queste condizioni generali di contratto.

Le condizioni generali di contratto del Committente, divergenti da o contrarie a quelle riportate di seguito saranno valide solo qualora Diverbity dia conferma scritta della validità di tali condizioni.

Quanto affermato vale anche qualora Diverbity venisse a conoscenza di condizioni generali di contratto contrarie o diverse dalle condizioni generali di contratto qui elencate, non si opponesse a tali condizioni, accettasse il contratto senza riserve e lo eseguisse.

Con la stipula di altri accordi tra Diverbity e il Committente, a mezzo di contratti individuali, gli accordi corrispondenti nelle seguenti condizioni di contratto non avranno più validità.

1.    Oggetto della prestazione

1.1 L’oggetto della prestazione richiesta è regolato dal seguente articolato,

ove non sia stato diversamente convenuto per iscritto.

1.2 Il Committente è tenuto a rendere note le finalità per le quali richiede

la traduzione, dichiarando se i suoi scopi siano:

1.2.1 meramente informativi;

1.2.2 editoriali o pubblicitari;

1.2.3 giuridici o volti al conseguimento di un brevetto;

1.2.4 per usi diversi, la cui conoscenza possa essere rilevante

per il traduttore ai fini dell’elaborazione della traduzione.

1.3 Il Committente può utilizzare la traduzione esclusivamente per gli scopi dichiarati. Qualora utilizzasse la traduzione per finalitàdifferenti, non potrà in ogni caso vantare diritti per il risarcimentodi eventuali danni da parte di Diverbity.

1.4 Laddove lo scopo della traduzione non sia stato comunicato aDiverbity, il servizio fornito da quest’ultima verrà inteso in buonafede per scopi informativi (punto 1.2.1).

1.5 In linea di massima Diverbity fornisce le proprie traduzioni informa di semplice copia dattiloscritta.

1.6 Un Committente che richieda l’utilizzo nella propria traduzione diterminologie particolari, è tenuto a comunicarlo tempestivamentea Diverbity allegando la necessaria documentazione.

1.7 Se non diversamente convenuto, per la redazione del documentodal punto di vista formale, saranno applicate le regole di cui alpunto 6.3 delle norme DIN 2345 (“Norme inerenti le traduzioni”).

1.8 La responsabilità circa la correttezza formale e sostanziale deltesto originale è esclusivamente del Committente.

1.9 Diverbity ha il diritto di trasmettere l’incarico a terzi altrettantoqualificati, rimanendo tuttavia l’unico referente incaricato.

1.10 Il nome di Diverbity può essere inserito in fondo a una pubblicazionesolamente quando il testo sia stato integralmente tradottoda essa, e purché non vi sia stata apportata alcuna modificasenza il preventivo consenso da parte di Diverbity.

1.11. Non è oggetto del contratto la verifica che la scelta lessicale determinata dalla traduzione sia appropriata per consentire le conseguenzelegali desiderate dal Committente o escluderne altre non desiderate. Una tale attività può essere svolta solo con l’ausilio di un consulente legale esperto dell’ordinamento giuridico cui il testo tradotto fa riferimento.

2.    Onorario

2.1 Gli onorari (prezzi) per le traduzioni sono calcolati sulla basedelle tariffe praticate da Diverbity (listino), in relazione alle diversetipologie dei documenti da tradurre.

2.2 Per i servizi che nei costi non rientrano nell’ambito di una normaleprestazione, l’ammontare dell’onorario sarà oggetto di unpreventivo formulato ad hoc (ad esempio per lavori consegnatiin formati informatici speciali, o laddove il Committente richiedatrattamenti grafici particolari per i quali è necessario il ricorso adappositi software).

Se il servizio concordato non è prestato per motivi attribuibilialla responsabilità del Committente, p.e. perché non ha messo a disposizioneil testo oppure perché ha violato altri doveri di cooperazione, il Committenteè obbligato a pagare al minimo 50% dell’onorario che spetta al servizio o alservizio parziale. Di conseguenza, la normativa d’impostazione secondo il§ 1168 del Codice Civile Austriaco (AGBG) è esplicitamente escluso.

2.4 Se è stato fatto un preventivo di spesa, questo ha valore solamentese formulato per iscritto.

2.4.1 Ogni altro eventuale preventivo è puramente indicativo enon vincolante.

2.4.2 Sebbene redatto con competenza ed accuratezza, ilpreventivo non implica l’assunzione di responsabilità circala sua esattezza. Diverbity informerà tempestivamente ilCommittente in caso di maggiorazioni di costo in misurasuperiore al 15%, rilevate successivamente al conferimentodell’incarico. Per maggiorazioni non prevedibili finoal 15%, non saranno necessarie ulteriori comunicazioni,potendo tale importo essere rendicontato senza ulteriorepreavviso.

2.5 I preventivi di spesa redatti senza prima esaminare i documentida tradurre sono da intendersi come indicativi e non vincolanti.Anche in assenza delle comunicazioni di cui al precedente punto2.4.2, e ove Diverbity non abbia provveduto a formulare unnuovo preventivo, il Committente sarà tenuto a corrispondere icosti effettivi della traduzione calcolati in base ai parametri indicatial punto 2.1.

2.6 Se non diversamente convenuto, le modifiche intervenute successivamenteal conferimento dell’ordine ed eventuali ordini integrativipossono essere messi in conto a prezzi adeguati.

2.7 Gli aumenti retributivi e salariali previsti dai contratti collettiviautorizzano Diverbity all’adeguamento correttivo delle tariffe.

2.8 Per tutte le ulteriori richieste vale il principio della “stabilità delvalore”. Come parametro per il calcolo della stabilità del valoresi adotterà l’indice dei prezzi al consumo pubblicato mensilmentedall’Ufficio Centrale di Statistica Austriaco, o un analogoindice ad esso equiparato. Come grandezza di riferimento si assumeil valore dell’indice nel mese in cui il contratto è stato stipulato.Oscillazioni in positivo o in negativo del valore dell’indicein misura inferiore al 2,5% sono ritenute trascurabili, mentre alsuperamento verso l’alto o verso il basso di tale intervallo siprovvederà ad un ricalcolo, dove il primo valore di indice riscontratoal di fuori dell’intervallo costituirà la base sia per la riformulazionedella richiesta, che per il calcolo del nuovo intervallo dioscillazione. Gli importi ottenuti dovranno essere arrotondati allaprima cifra decimale.

2.9 Ai lavori di verifica e correzione condotti su traduzioni altrui èapplicabile la tariffa piena applicata per le traduzioni ex novo.

2.10 Per le prestazioni urgenti o eseguite durante il fine settimanapotrà essere richiesto un adeguato sovrapprezzo.

3.    Termini di consegna

3.1 Per quanto attiene ai termini di consegna delle traduzioni, fannofede le dichiarazioni scritte delle due parti. Se la scadenza costituisceelemento essenziale dell’incarico affidato a Diverbity,il Committente deve comunicarlo espressamente in anticipo.Presupposto per il rispetto del termine di consegna è l’invio tempestivoda parte del Committente di tutti i documenti necessari aDiverbity nel contesto della commessa (testi originali e ognialtra informazione utile), così come l’osservanza delle condizionidi pagamento concordate e degli altri obblighi.In assenza di tali condizioni, il termine di consegna potrà essereadeguatamente posticipato.

3.2 L’inosservanza del termine di consegna autorizza il Committentea recedere dal contratto solo nel caso in cui la data diconsegna sia stata stabilita in modo esplicito (punto 3.1, primoparagrafo), e ove il Committente abbia adempiuto a tutte lecondizioni di cui al punto 3.1, secondo paragrafo.Qualora il Committente opti per la rescissione dal contratto, saràcomunque tenuto a risarcire a Diverbity tutte le spese sostenutefino al momento del recesso. Il Committente non ha dirittoal risarcimento dei danni, a meno che non si dimostri che ildanno è stato premeditato o dovuto a negligenza.

3.3 Qualora la consegna a seguito di un difetto di elaborazione elettronica dei dati da parte del Contraente non avvenga nella data di consegna concordata secondo 3.1 o non sia possibile rispettarei termini di consegna, il Committente verrà informato immediatamente e verrà comunicato un’ulteriore data di consegna. In caso di ritardi dovuti a questo motivo, una recessione dal contratto è possibile solo a seguito di una proroga del termine, e qualora non venga rispettata neanche la data di consegna risultante dalla proroga.

3.4 I rischi legati alla consegna (trasmissione) restano a carico del Committente.

3.5. Se non diversamente convenuto, alla fine dell’incarico di traduzionei documenti messi a disposizione di Diverbity dal Committenterimangono a Diverbity, la quale non è in alcun modoobbligata a custodirli o a provvedere altrimenti. Diverbity avràcura tuttavia che i documenti non vengano utilizzati per finalitàdiverse a quelle stabilite nel contratto.

4.    Cause di forza maggiore

4.1 Diverbity avvertirà immediatamente il Committente qualora intervenisseroimpedimenti dovuti a cause di forza maggiore; verificandositale evenienza, tanto Diverbity che il Committenteavranno facoltà di recedere dal contratto. Il Committente saràobbligato tuttavia a corrispondere a Diverbity un importo a coperturadelle spese sostenute fino a quel momento.

4.2 Rientrano fra le cause di forza maggiore: eventi casuali, contrastiprofessionali, azioni belliche, guerre civili, e ogni sorta dipossibile imprevisto determinante nell’impedire a Diverbity diportare a compimento l’incarico entro i termini previsti dal contratto.

5.    Responsabilità per errori e difetti (garanzia)

5.1 Qualsiasi reclamo relativo alla qualità della traduzione deve esserepresentato entro e non oltre quattro settimane dalla suaconsegna (data del timbro postale). I difetti devono essereesposti e documentati con completezza e per iscritto dal Committente.

5.2 All’occorrenza il Committente deve concedere a Diverbity l’opportunitàed un termine adeguato per consentirle di provvederealla rimozione dei difetti. Se il Committente rifiuta di concedere iltermine suddetto, Diverbity potrà ritenersi sollevata da ogniresponsabilità. La correzione della traduzione entro il termineconcesso non potrà costituire pretesto per il Committente perpretendere una riduzione di prezzo.

5.3 Qualora Diverbity non provvedesse a rettificare la traduzioneentro i termini accordati, il Committente avrà facoltà di recederedal contratto oppure di esigere una riduzione (un ribasso)dell’onorario. In caso di difetti di lieve entità, i diritti di recesso eriduzione del prezzo non si applicano.

5.4 Eventuali pretese in garanzia non autorizzano il Committente adesigere il rimborso o la compensazione dei pagamenti stabiliti.

5.5 Per le traduzioni destinate alla stampa, la responsabilità pereventuali carenze qualitative sussiste soltanto se il Committenteha dichiarato espressamente in forma scritta nel proprio ordinel’intenzione di pubblicare il testo, e se Diverbity ha avuto lapossibilità di rileggere e correggere le bozze di stampa (correzionidell’autore) fino alla versione definitiva del testo. In tal casoa Diverbity dovrà essere corrisposto un rimborso spese o uncompenso orario adeguato da addebitare in fattura per la correzionedelle bozze.

5.6 Per le traduzioni il cui testo originale risulta scarsamente leggibilee pertanto di difficile comprensione, Diverbity declina ogniresponsabilità, e ciò anche per le verifiche effettuate sulle traduzionicitate ai punti 2.9 e 5.5.

5.7 I necessari miglioramenti stilistici e l’adattamento alle terminologiespecifiche in uso nel settore o nell’organizzazione del Committentenon potranno essere interpretati come difetti di traduzione.

5.8 Per le abbreviazioni specifiche dell’incarico non indicate e chiaritedal Committente al momento del conferimento dell’ordine nonsi assumono responsabilità.

5.9 Diverbity declina inoltre ogni responsabilità circa l’esatta traslitterazionedi nomi e indirizzi contenuti in documenti non redattiin caratteri latini. In tali casi si consiglia il Committente diriportare su un apposito foglio tutti i nomi propri in caratteri latinimaiuscoli. Quanto sopra vale anche per i nomi e per le cifreilleggibili contenuti nei certificati di nascita e in altri documenti.

5.10 La riproduzione delle cifre nella traduzione viene effettuata sullabase del documento originale. Diverbity declina ogni responsabilitàper la conversione di cifre, misure, valute e simili.

5.11 Per i manoscritti, gli originali e simili forniti dal Committente, ovela restituzione al Committente non avvenga contestualmente allaconsegna della traduzione, Diverbity resta responsabile comedepositaria ai sensi del Codice Civile Austriaco, per il periododi quattro settimane dalla data di adempimento dell’incarico.Non è previsto alcun obbligo di assicurazione. Per le modalità direstituzione si veda il punto 3.4.

5.12 Diverbity declina ogni responsabilità per la scelta dei traduttori,tranne in caso di danni causati da colpa grave o dolo nelladeterminazione di tale scelta.

5.13 Non si assumono responsabilità per i lavori di correzione di cuial punto 2.9 per i quali non sia stato fornito il testo originale.

5.14 Nel caso di trasmissione di traduzioni per via telematica (e-mail,modem, ecc.) Diverbity declina ogni responsabilità per eventualidifetti o danni (contrazione di virus, violazioni all’obbligo disegretezza), ove i suddetti non siano riconducibili a colpa graveda parte di Diverbity.

6.    Risarcimento danni

6.1 Qualsiasi richiesta di risarcimento danni in favore del Committentesarà limitata nel suo ammontare all’imponibile (netto) dellafattura, ove la legge non prescriva altrimenti. Costituisce eccezionea tale limitazione il risarcimento dei danni provocati percolpa grave o dolo. Non è invece contemplata la responsabilità per mancato guadagno ed eventuali conseguenze.

6.2 Nel caso Diverbity benefici di una copertura assicurativa perdanni patrimoniali nei confronti di terzi, il risarcimento è limitatoall’importo rimborsato dall’assicurazione nel caso specifico.

7.    Manleva da parte del Committente

Il Committente dichiara di essere in possesso del permesso per la rielaborazione e la traduzione del testo. Il Committente ritiene il Contraente libero da e per quanto riguarda le rivendicazioni di terzi, che si dovessero verificare a causa di mancate autorizzazioni per la traduzione assegnata.

8.    Modalità di pagamento

8.1 Se non diversamente convenuto, il pagamento dovrà essere effettuatoin contanti alla consegna della traduzione.Diverbity è tuttavia autorizzata a richiedere un acconto commisuratoalla prestazione, e nel caso di una committenza privatao straniera anche il versamento anticipato dell’intero importo.Se è stato pattuito il ritiro della traduzione da parte del Committentee il ritiro non avviene nei tempi previsti, il pagamento dellaprestazione è esigibile a partire dal giorno in cui la traduzione èdisponibile per la consegna presso l’agenzia.

8.2 In caso di ritardo sui termini di pagamento, Diverbity si riterràautorizzata a trattenere i documenti consegnati dal Committenteper la traduzione (es. manoscritti da tradurre). Il tasso degli interessidi mora applicato per ritardato pagamento è superiore di 2punti percentuali a quello della Banca Centrale Austriaca.

8.3 Il mancato rispetto delle condizioni di pagamento convenute fraDiverbity e la committenza, autorizza Diverbity alla sospensionedella prestazione in atto fino all’adempimento da parte delCommittente degli obblighi contrattuali, e ciò anche nel caso diordini per i quali sia stato fissato un termine di consegna (vedipunto 3.1). Se il valore dell’importo da pagare è smisuratamenteinferiore al valore intrinseco del documento, lo stesso può esseretrattenuto solo per un valore pari all’importo da pagare.La sospensione nell’esecuzione della prestazione non dà alcundiritto al Committente e non pregiudica in nessun caso i diritti diDiverbity.

9.    Vincolo di riservatezza

Diverbity è soggetta al vincolo della riservatezza professionale, ed ètenuta perciò a provvedere al rispetto di tale vincolo anche da partedei suoi incaricati. Per il mancato rispetto di quest’obbligo da parte deicollaboratori Diverbity non è tuttavia responsabile, tranne nel casoin cui abbia operato con palese negligenza nella scelta degliincaricati.

10.    Foro competente

Luogo di adempimento per tutti i rapporti soggetti alle presenti condizionicontrattuali è la sede operativa di Diverbity. Sulle controversielegali circa la sussistenza o la non sussistenza di tali condizionigiuridiche e per ogni altra eventuale controversia derivante dallecondizioni contrattuali è competente, per le azioni legali di Diverbity– a scelta della stessa Diverbity – il foro competente di Diverbity o il forocompetente del Committente, mentre per le azioni legali controDiverbity è competente esclusivamente il foro competente diDiverbity. Si conviene di applicare la legislazione austriaca.

11.   Effetti vincolanti del contratto

Anche in caso di inefficacia giuridica in alcuni suoi punti, il contratto rimanevincolante per le parti restanti.

12.   Vrie (Posta elettronica)

Per il Committente tutte le dichiarazioni, informazioni e conferme di ricevuta, inviate tramite email da parte del Contraente al momento dell’invio, valgono come ricevute se inviate all’ultimo indirizzo segnalato dal Committente a meno che il Contraente non sia un consumatore come da paragrafo 12 dell’ECG (legge sull’e-commerce).